ET OMNIA VANITAS

Leonardo Carniato/ marzo 29, 2018/ Accade da noi, Dimensione Arte, Il nostro angolo/ 0 comments

Di Leonardo Carniato – IIIC Classico

Complimenti ai ragazzi della IIC Classico, classificati secondi, fra più di 70 scuole superiori, al Concorso nazionale di filosofia dell’associazione Romanae Disputationes!

Cinque ragazzi, Virginia Alberi, Celeste Facchin, Elena Maurin, Enrico Pesce e Pietro Sanfilippo, con l’aiuto di Irene Salvadori per il montaggio video, sotto l’egida del docente di storia e filosofia del liceo “R. Franchetti” Giuseppe Scalici hanno partecipato al concorso realizzando un cortometraggio dal titolo Et omnia vanitas (letteralmente “tutte le cose sono vanità”) sul tema della “natura del bello”. Dopo aver meditato per due mesi sul loro personale concetto di “bello”, analizzando quanto detto anche da Schopenhauer, Kant e Plotino, nelle ultime settimane si sono dedicati alla realizzazione delle riprese: Virginia e Pietro da attori, e invece Celeste, Elena ed Enrico per la regia, l’organizzazione e l’allestimento della location in ascensore (… l’ascensore del Franchetti).

All’inizio de Et omnia vanitas Pietro, un uomo “pieno di roba da fare, sempre di corsa e sempre di fretta”, è alle prese con l’ascensore che non vuole saperne di arrivare. Ma ad un tratto arriva Virginia, condomina di Pietro, che preme il pulsante: come per incanto l’ascensore arriva. Una volta che i due vi sono entrati, però, l’ascensore effettivamente non funziona, cosicchè i due restano bloccati all’interno. Da qui inizia un acceso dibattito, tra l’uomo d’affari, innervosito e arrabbiato per il ritardo, e la donna, apparentemente tranquilla e non troppo disturbata dal malfunzionamento. Nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi, dopo una buona mezz’ora, Pietro si renderà conto che Virginia non è ciò che pensava che fosse…

Il concorso, partito da un’idea del prof. Marco Ferrari, è promosso, in collaborazione con la Cattolica di Milano, le Università di Padova e Bologna, la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino di Roma, la Cineteca di Bologna ed altri Enti culturali, da ToKalOn-Didattica per l’eccellenza, un’associazione di docenti di scuola superiore, ricercatori universitari e liberi professionisti che dal 2012 realizza percorsi didattici d’eccellenza. Essi affermano che “il concorso intende risvegliare l’interesse alla filosofia e sviluppare le capacità critiche e dialettiche degli studenti attraverso un percorso di studio e di confronto, aperto a tutti gli orientamenti culturali, da realizzare in collaborazione con il mondo universitario. Attraverso le Romanae Disputationes si intende offrire una occasione per innovare il modo tradizionale di studiare filosofia, proponendo un approccio tematico e non soltanto storico; si vuole poi favorire nei partecipanti lo sviluppo della capacità di sintesi e dell’esercizio della scrittura, delle competenze argomentative e della creatività nella comunicazione filosofica e promuovere una conoscenza profonda e appassionata dei problemi filosofici” (da www.romanaedisputationes.com)

Rivolto agli studenti degli istituti superiori, ha previsto la realizzazione, da parte di un team scelto – Junior (III e IV anno) e Senior (V anno) – , di un elaborato scritto di non più di 30mila battute, oppure di un filmato di non più di 10 minuti sul tema suindicato.

Si riporta la classifica:

Categoria Junior:

  • 1° CLASSIFICATO: Braille, di Toppi Arianna, Negretti Camilla, Casati Beatrice, Mamone Federico, del liceo “Enrico Fermi” di Cantù (CO)
  • 2° CLASSIFICATO: Et omnia vanitas, di Alberi Virginia, Facchin Celeste, Maurin Elena, Pesce Enrico, Sanfilippo Pietro, del liceo classico “Raimondo Franchetti” di Mestre (VE)
  • 3° CLASSIFICATI: E poi, forse, arriva la bellezza, di Asperti Giacomo, Bossoletti Luca, Corso Alessandro, Dallara Alessandro, Foschi Marta, Gila Sara, Magistro Chiara, Milanesi Gladia, Paoletti Luca, Ritaccio Andrea, del liceo scientifico “Carlo Emilio Gadda” di Paderno Dugnano (MI) e La bellezza spremuta, di Luzzi Iris, Esposito Martina, Teruzzi Michele, del liceo scientifico “Collegio Guastalla” di Monza (MB)

Categoria Senior:

  • 1° CLASSIFICATO: Il bello siamo noi, di Cazzarolli Teodoro, Cristiani Chiara, Negri Alberto, Pogana Raula, Vasian Angela, Zingarlini Giovanni, Scapini Anna, Corezzola Chiara, del liceo scientifico statale “Galileo Galilei” di Verona
  • 2° CLASSIFICATO: Riflesso o specchio?, di Bartolomei Anna, Braga Michele, Braghina Andrea, De Tomasi Riccardo, Ghilotti Filippo, Giamberini Fabio, Meazzini Giorgio, Nicora Veronica, Perillo Caterina, Petroni Marta, Trombetti Maria, Zaninelli Martina, del liceo scientifico “Sacro Monte” di Varese
  • 3° CLASSIFICATI: Alterni adversi, di Burri Giacomo, Fanton Giacono, Stivanello Filippo, Bando Filippo, Romanello Eleonora, De Santi Ilaria, Guelfi Emilia, Quartesan Martina, del liceo Galileo Galilei di Selvazzano Dentro (PD) e Walking ad maiora, di Minelli Marco, Scilli Sara Anna, Casarini Rebecca, Giglioli Giulia, Saccozzi Riccardo, Barbieri Giulia e Ciociola Samuele, del liceo linguistico e scientifico “Rinaldo Corso” di Correggio (RE).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*