↑ Torna a Editoriale

Stampa Pagina

Editoriale aprile 2017

di Marco Visentin, II C Classico

Il mondo cambia, corre. Corre la politica internazionale, con il neoimperialismo americano che ha appena dato prova di sé in Siria, e presto potrebbe farlo in Corea del Nord; corre anche la politica italiana, con scandali, grida e accuse tra i due principali partiti. Prima o poi, arriverà qualcuno a chiedere calma a ogni costo, ma noi speriamo di non vedere mai quel giorno: la democrazia è fervore costante.

Corre l’Esame di Stato, tanto velocemente da saltare un anno: e così, i ragazzi del ’99 lo svolgeranno ancora nella formula “vecchia”, condita con 200 ore di alternanza scuola-lavoro. Cambierà ancora? Chi lo sa… E nel 2019, quando toccherà ai nati nel 2000, chissà che cosa si dovranno sorbire.

Con una certa fierezza, corre anche la nostra scuola: dopo un’autogestione complessivamente positiva, si lavora alacremente per la costituzione del Comitato studentesco. I rappresentanti della sede Franchetti si sono riuniti lunedì 10, presentando una serie di interessanti proposte volte a definire l’ossatura del costituendo organo; dopo le vacanze pasquali, si riunirà anche la componente della sede Bruno.

La corsa non termina qui: prosegue con i premi vinti da nostri compagni eccellenti – la pluripremiata Susanna Scagliotti, Lorenzo Bresolin e Matteo Finco; con i progetti per la nostra coscienza civica, che dalle “Sentinelle della legalità” al nuovo “Orto degli zii” ci sfidano e sostengono nella crescita come giovani cittadini. Sono troppe da elencare, le nostre iniziative, e potrebbero essere ancor più: se vogliamo che la corsa non si arresti, serve mettere in gioco tutte le nostre energie.

Certo, dà un brivido non conoscere dove questo correre ci condurrà – restano oscuri i piani internazionali per Siria e Corea del Nord; quasi altrettanto oscure le scelte riguardo all’esame di Stato; imprevedibili, ma per questo impegnative e “provocatorie” (challenging, insomma) le sfide lanciate dai cambiamenti che la nostra scuola vivrà. Vigileremo per voi, e non mancheremo di riportarvi fedelmente dove queste corse ci condurranno.

Luigi Russolo, Dinamismo di un’automobile, 1912-13. Parigi, Musée National d’Art Moderne.

Permalink link a questo articolo: http://istitutobrunofranchetti.gov.it/giornalino/editoriale/editoriale-aprile-2017