↑ Torna a Editoriale

Stampa Pagina

Editoriale marzo 2016

Durante il mese di marzo alcuni alunni del nostro istituto hanno partecipato a vari stage linguistici in vari paesi europei, dei quali i ragazzi ne studiano la lingua. Le mete dei viaggi sono state: Augusta per la Germania, Valencia per la Spagna e Antibes per la Francia.

Quindi alcuni articoli di questa nostra edizione mensile parleranno delle esperienze degli studenti, le loro impressioni e considerazioni.

“Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina”, affermava Sant’Agostino. Viaggiare, appunto, può essere considerato come la più formativa delle esperienze. La scoperta di nuove culture, usanze e abitudini apre la mente e soprattutto il cuore a ciò che è diverso da noi. Osservare l’incredibile diversità rispetto alla nostra piccola quotidianità di paesi europei, così vicini nelle carte geografiche, ma alcune volte così diametralmente lontani nella realtà, ci permette di apprendere importanti spunti per migliorare e anche di confrontare le nostre abitudini con quelle di altri popoli.

Il contatto stretto con i cittadini del posto avvicina i viaggiatori alla quotidianità dei diversi Paesi, ed è proprio questo che hanno fatto i nostri studenti.

Dunque, nel mese di marzo si è parlato di conoscenza e avvicinamento, anche con vari incontri organizzati dalla nostra scuola sulla difficile situazione dei migranti con alcuni esperti di cui troverete vari articoli nel nostro giornale.

Inoltre segnaliamo che è stato vinto da un nostro studente il concorso giornalistico indetto dal “il Gazzettino” di Venezia con il suo articolo sul Referendum per la separazione tra Mestre e Venezia. I lettori troveranno i diversi articoli del concorso tra i nostri pezzi.


 

Permalink link a questo articolo: http://istitutobrunofranchetti.gov.it/giornalino/editoriale/editoriale-marzo-2016